Intermediari finanziari direttamente sottoposti

Il legislatore ha abrogato lo status degli intermediari finanziari direttamente sottoposti (IFDS) con decorrenza dal 31 dicembre 2019. Dal 1° gennaio 2020 tali intermediari finanziari non sono più sottoposti alla vigilanza della FINMA.
Dal 1° gennaio 2020, con l'entrata in vigore della LIsFi, gli intermediari che operano come gestori patrimoniali, trustee o saggiatori del commercio, in modo autonomo o quale parte di un gruppo finanziario assoggettato alla vigilanza di gruppi della FINMA, necessitano di un'autorizzazione. Essi devono rispettare le disposizioni transitorie vigenti (informazioni sulla LIsFi).

Gli intermediari finanziari che al momento dell'entrata in vigore delle pertinenti leggi (1° gennaio 2020) non operano né come gestori patrimoniali né come trustee o saggiatori del commercio devono d'ora in poi affiliarsi a un organismo di autodisciplina riconosciuto. In conformità alle disposizioni transitorie della Legge sul riciclaggio di denaro, devono presentare la richiesta entro un anno al più tardi. Possono continuare la loro attività fino a che l'organismo di autodisciplina non avrà preso la decisione in merito alla domanda.
Backgroundimage