Ufficio federale delle assicurazioni private UFAP

Inizio selezione lingua

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Casi particolari nell'assicurazione contro i danni

L'assicurazione contro i danni copre i rischi legati a persone (infortunio, malattia), cose appartenenti all'assicurato (veicoli, beni mobili o immobili, merci ecc.) o al patrimonio (responsabilitÓ civile, protezione giuridica, perdite pecuniarie ecc.). Oltre ad esporre alcuni casi specifici di sorveglianza.

L'assicurazione contro gli infortuni

Nell'universo dell'assicurazione contro gli infortuni coesistono due sistemi:
  • l'assicurazione obbligatoria
  • l'assicurazione privata (complementare)

1) Assicurazione obbligatoria

La base legale dell'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni è costituita dalla legge federale sull'assicurazione contro gli infortuni (LAINF).
Tipo: PDF
LAINF
Ultime modificazioni: 31.01.2006 | Taglia: 588 kb | Tipo: PDF

I lavoratori sono assicurati contro gli infortuni presso l'Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni (SUVA) o da altri assicuratori autorizzati. L'articolo 66 della LAINF precisa quali aziende e amministrazioni devono obbligatoriamente assicurare i loro dipendenti presso la SUVA. La SUVA Ŕ un istituto di diritto pubblico con personalitÓ giuridica non assoggettata alla vigilanza dell'UFAP.

Le persone che non possono essere assicurate presso la SUVA devono essere assicurate contro gli infortuni da uno degli istituti seguenti:
- imprese di assicurazione private
- casse pubbliche d'assicurazione contro gli infortuni
- casse malattia.

Le imprese di assicurazione private sono soggette alla sorveglianza dell'UFAP, cosý come le casse malattia per le attivitÓ dell'assicurazione malattia complementare.


2) Assicurazione privata

Le persone salariate o indipendenti sono coperte contro gli infortuni nel quadro della LAMal, ma completano spesso le prestazioni di base con un'assicurazione privata. Anche le persone dipendenti possono completare le prestazioni della LAINF (ad esempio per ricovero in ospedale in camera privata).

Le prestazioni d'assicurazione contro gli infortuni sono fornite dalle casse malattia e dalle imprese di assicurazione private.

L'assicurazione contro l'incendio e gli elementi naturali

Per gli immobili questi rischi sono coperti da istituti cantonali d'assicurazione che detengono un monopolio (in 19 cantoni e semi-cantoni), oppure da imprese di assicurazione privata. Queste ultime assicurano contro l'incendio e i danni causati dagli elementi naturali nei Cantoni e semi-cantoni di AI, GE, OW, SZ, TI, UR e VS. Gli istituti cantonali di assicurazione non sono assoggettati alla sorveglianza dell'UFAP, dato che sono enti pubblici.

Nell'ambito dell'assicurazione contro i danni causati dagli elementi naturali, l'estensione della copertura e le tariffe dei premi sono uniformi e obbligatorie per tutte le imprese di assicurazione private. Esse sono elaborate nel quadro del Pool svizzero per la copertura dei danni causati dalle forze della natura. L'impresa di assicurazione deve adottare questa tariffa aggiungendogli i margini necessari. Questa tariffa Ŕ sottoposta all'approvazione dell'UFAP.

Assicurazione responsabilitÓ civile per autoveicoli

L'assicurazione R.C. per autoveicoli Ŕ obbligatoria per i conducenti di veicoli. Tuttavia, secondo il principio della libertÓ contrattuale, una societÓ Ŕ libera di decidere se vuole concludere contratti di assicurazione e di definirne il contenuto. Questo porta gli assicuratori a diversificare i premi della R.C. per autoveicoli in funzione di sesso, etÓ, regione e addirittura secondo la nazionalitÓ dei conducenti, oppure a non concludere affatto contratti, sempre sulla base di questi stessi criteri. Questa libertÓ contrattuale ha comunque dei limiti; per questo motivo una distinzione in funzione della nazionalitÓ Ŕ ammessa unicamente se non viola i diritti costituzionali.

Secondo l'Ufficio federale di giustizia (UFG), una diversificazione delle tariffe in base alla nazionalitÓ pu˛ essere compatibile con l'articolo 8 capoverso 1 e 2 della Costituzione, a patto che essa sia obiettivamente motivata. Se la tariffazione include il criterio della nazionalitÓ basandosi principalmente su statistiche obiettive dei sinistri, le relative tariffe sono ammissibili a condizione che tale criterio venga applicato a tutte le nazionalitÓ presenti nel portafoglio della societÓ.

Secondo l'UFG, la decisione di non pi¨ stipulare contratti con cittadini di alcuni Paesi pu˛ essere giustificata se i contratti conclusi con cittadini dei Paesi in questione determinano la presenza di un rischio attuariale non calcolabile e che non pu˛ quindi essere preso in considerazione per mezzo di una corrispondente tariffazione. L'UFAP ammette che tali situazioni non dovrebbero pi¨ presentarsi. La nazionalitÓ dei conducenti continua pertanto a rivestire un ruolo, senza tuttavia provocare la loro esclusione.

Assicurazione malattia complementare

A differenza dell'assicurazione di base, l'assicurazione malattia complementare è facoltativa e soggiace al diritto privato. L'assicurazione complementare è offerta
  • dalle casse malati
  • dagli assicuratori privati
La divisione "assicurazione malattia complementare "sorveglia sia gli assicuratori privati, che offrono principalmente questo tipo di assicurazione, sia le casse malati, per quanto riguarda il settore dell'assicurazione malattia complementare. Ulteriori informazioni si trovano nella rubrica "assicurazione malattia complementare".

I circa 20 assicuratori privati che unitamente ad altri servizi assicurativi offrono l'assicurazione complementare, senza tuttavia operare primariamente in questo ramo, sono sottoposti alla sorveglianza della divisione "assicurazione contro i danni".

Contatto: info@bpv.admin.ch
Aggiornato l'ultima volta il: 07.02.2006

Fine zona contenuto



Ufficio federale delle assicurazioni private UFAP
info@bpv.admin.ch | Diritto
http://www.bpv.admin.ch/themen/00502/00633/index.html?lang=it